Utenti

Domenica 26 gennaio 2020, Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Solo Dio è mio Padre  (Lc 2, 41-52 )

Questa domenica la Chiesa ambrosiana festeggia la Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe.
A volte ci viene data un’immagine idilliaca della famiglia di Nazareth, come se Gesù, Giuseppe e Maria fossero sempre andati d’accordo, non avessero mai litigato o mai avuto problemi e difficoltà. Una famiglia, insomma, perfetta.
La Bibbia, invece, ci mostra un’altra immagine della famiglia di Gesù. Già prima della nascita, Giuseppe, vedendo sua moglie incinta, è dubbioso sul da farsi. Poi la nascita avviene in circostanze di povertà, al di fuori della società umana, in una stalla. Quindi l’ordine di trasferirsi subito in terra straniera, l’Egitto, per sfuggire ad Erode che cerca Gesù per ucciderlo.

Domenica 19 gennaio 2020, Battesimo del Signore

Dio ci vuole felici (Gv 2, 1-11)

Osserviamo quante volte nel Vangelo si parla di Nozze, di feste e di pranzi. Gesù era un uomo che viveva, che banchettava, che festeggiava: non era di certo un’asceta. Il Dio di Gesù è il Dio della gioia, della festa, del piacere, dell’ebrezza della vita. Non si può comprendere il Dio della croce se non si comprende prima questo Dio, che vuole la felicità e il piacere per ogni uomo. Dio ci vuole felici, ricordiamocelo! Perché ne abbiamo fatto un Dio serio, che vuole solo sacrifici?

Domenica 12 gennaio 2020, Battesimo del Signore

Solidarietà = io mi metto dalla tua parte (Mt 3,13-17)

Con questa domenica si chiude il tempo natalizio. La chiesa ortodossa riunisce in un’unica festa il Natale, l’Epifania e il Battesimo. Anche questa festa fa parte di quello che è il Natale: una rivelazione, come a dire che Dio è un’esperienza, un incontro che ti si rivela solo se hai occhi per vederlo. E il Vangelo di oggi ci presenta un Gesù di trent’anni, già adulto, mentre in quello dell’Epifania, quando i Magi vanno a trovarlo, ha solo pochi mesi. E in mezzo cos’è successo? Cosa sappiamo dei primi trent’anni di Gesù? Non sappiamo niente. Trent’anni di formazione, di crescita, di maturazione, di silenzio. Come a dire che dopo i Magi, dopo la festa iniziale con i cori e gli angeli, c’è il duro lavoro di diventare uomini.

Domenica 5 gennaio 2020,  nell'ottava del Natale del Signore

In Viaggio con i Magi (Mt 2, 1-12 )

Nella festa dell’Epifania la Chiesa ci presenta il testo di Matteo dove si proclama l’amore universale di Dio per tutta l’umanità. Quest’amore universale non intende soltanto l’estensione: “Ovunque”, ma anche la qualità del suo amore: “Per tutti”.
I Magi partono da lontano. E non a caso partono dall’Oriente: perché dall’Oriente sorge il sole.

Domenica 22 dicembre 2019, VI di Avvento

Dio ha bisogno di me (Gv 1, 6-8. 15-18 )

Nel Vangelo che leggiamo in questa ultima domenica d’Avvento, Luca riprende lo schema delle tante "annunciazioni" presenti nella Bibbia. Poco importa come si siano svolti i fatti, è così che Luca ce li racconta. E ci stupisce. Dio sceglie non la moglie dell'imperatore, o il premio Nobel per la medicina, non una donna manager dinamica dei nostri giorni, ma la piccola adolescente Maria. A lei chiede di diventare la porta d'ingresso per Dio nel mondo.
Cosa direste se domattina vi arrivasse una figlia o una nipote adolescente dicendo: “Dio mi ha chiesto di aiutarlo a salvare il mondo “. Appunto.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo