Utenti

Domenica 24 giugno 2018

Buone vacanze

Carissimi parrocchiani,
con l’arrivo della fine del mese di giugno, e con esso del gran caldo che mette a dura prova la resistenza dei lavoratori e degli studenti impegnati proprio in queste settimane negli esami di stato, degli anziani o di chi non ha una salute ferrea, si ricomincia a pensare alle vacanze.
Chiudono le scuole, gli uffici andranno a regime ridotto; e anche le parrocchie, celebrate le Prime Comunioni, e concluso l’anno catechistico vivono una nuova stagione altrettanto impegnativa: l’Oratorio Estivo, che vede impegnati moltissimi dei nostri giovani e giovanissimi volontari a far trascorrere bei momenti a più di duecento bambini.
E dal 21 di Luglio, terminato l’oratorio estivo, inizierà a sentirsi aria di smobilitazione generale… assisteremo al rituale dello svuotamento delle città e al riempirsi caotico delle strade di tanti veicoli in marcia verso i luoghi di villeggiatura.
L’estate dovrebbe rappresentare per tutti un periodo di ripresa fisica e di energia interiore: fuggire dal caos e dall’inquinamento cittadino alla ricerca di luoghi dove riposare il corpo e la mente e ritrovarsi con sé stessi …e con Dio.
E’ tempo sottratto alla dittatura della fretta e dei rapporti superficiali o formali. Tempo di gratuità e di servizio. Sì, il tempo di vacanza può essere anzitutto un apprendistato al riposo, alla distensione, alla pace, al servizio, a vivere esperienze di condivisione dei propri valori.
Dobbiamo sempre sognare la vacanza come occasione di libertà e di riscoperta del contatto semplice e vivo con la natura in compagnia di Dio per recuperare anzitutto quell’ossigeno vivificante che è la preghiera.
Già, perché si dice che “Dio non va in vacanza”, non si concede ferie: è a disposizione dell’uomo in ogni momento, in ogni istante: tocca all’uomo cercare (e trovare) momenti e spazi per riflettere e pregare. Andare in vacanza non significherà allora fare confusione, essere “a briglie sciolte”, ma potrà essere l’occasione per guardarsi dentro approfittando del riposo. Possiamo riprendere quel dialogo con Dio, che le preoccupazioni della vita quotidiana e la sua frenesia a volte ci fanno mettere da parte o addirittura dimenticare.
A cominciare dalla prossima domenica 1° Luglio, Festa liturgica Rogazionista, in cui nel pomeriggio si potrà godere di un po’ di tempo di preghiera personale in compagnia di Gesù Eucaristia, che verrà esposto per l’Adorazione Eucaristica, oppure sabato 7 Luglio, dove nella “Notte bianca” che si svolgerà nel nostro quartiere, tra una visita ad una bancarella e l’altra spero non dimentichiate di riservare una visita al Signore, per questo abbiamo previsto che la nostra Chiesa rimanga aperta sino alle 24.00 per chi, in una serata spensierata, desidererà raccogliersi in preghiera.
Ricordiamoci allora che Dio è sempre presente, anche quando siamo sotto l’ombrellone in spiaggia o per qualche sentiero di montagna ammirando il paesaggio e la bellezza della natura.. In questo tempo di vacanze saranno maggiori le occasioni di contemplare un tramonto o di guardare un cielo stellato, di ammirare la bellezza di certe nostre coste e delle acque limpide e cristalline. Sarebbe poca cosa se ci limitassimo ad un godimento puramente estetico (ed estatico) e non riconoscessimo la mano dell’Artista, o addirittura pensassimo di essere noi gli autori di tanta bellezza…
L’augurio che anche a nome di padre Michal e di David voglio formulare a tutti, bambini e adulti, è che dopo le fatiche scolastiche o lavorative, dovunque vi troviate, al mare o in montagna, in città o in campeggio, per pochi giorni o per qualche mese, possiate godere di un fecondo e meritato riposo del corpo e dello spirito, e possiate riscoprire la presenza di Dio che dona e che ama, magari donando un po’ del vostro tempo al servizio di chi, anche quest’anno non andrà in vacanza.
Buone vacanze!

Padre Paolo

Scarica qui il COM della settimana con l'inserto

Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo