Utenti

Domenica 13 settembre 2020, III Domenica dopo il martirio di S. Giovanni

Dio ci ama anche se gli diciamo di no (Lc 9, 18-22)

Nel testo del Vangelo di oggi troviamo Gesù che pone due domande: vuole sapere dai discepoli che cosa la gente pensi di Lui, e che cosa essi pensano di Lui. Gesù chiede: "Cosa si dice in giro di me?". E gli apostoli riportano alcune opinioni: "Giovanni Battista, Elia, un profeta", cose molto belle!; altrove invece si dice di Gesù: "Un mangione, un beone, un amico dei pubblicani e dei peccatori (un uomo, cioè, di malaffare, pericoloso), un eretico, ecc". E' importante sapere cosa dice il catechismo di Lui; è importante sapere cosa si crede in giro; è importante farci dire dagli altri le loro esperienze su di Lui.

Domenica 06 settembre 2020, II Domenica dopo il martirio di S. Giovanni

Gesù è Giudice o Salvatore?   (Gv 5, 19-24)

Le domeniche che stiamo vivendo seguono il martirio del Battista. Sul suo esempio, veniamo richiamati a una responsabilità grande ed è la responsabilità della testimonianza. Ma siamo testimoni di chi? E di che cosa?
Il Vangelo ci parla dell'identità che Cristo il Figlio di Dio ha con il Padre. A noi tocca cogliere il senso di questo filo rosso e cogliere la vera identità di Cristo per poi annunciarlo.

Domenica 28 giugno 2020, IV Domenica dopo Pentecoste

Buone Vacanze ...

Carissimi tutti,

   è con un po' di tristezza che vengo a voi scrivendovi l’ultimo saluto prima dell’estate… Ma si sa c’è un tempo per ogni cosa e quindi la pausa estiva ci potrà comunque servire per ritornare più carichi e vicini per il prossimo anno pastorale
Del resto qualcuno ha detto che gli amici sono come le stelle, ci sono anche quando non si vedono.

Domenica 21 giugno 2020, III domenica dopo Pentecoste

Gesù ci chiede di rompere tutti i nostri schemi  (Gv 3,16-21)

Questo brano è una parte di un lungo discorso che Gesù fa con uomo di nome Nicodemo.
Nicodemo era un fariseo, faceva parte dell’aristocrazia sacerdotale, ed era un maestro; è quindi un saggio del tempo, un profondo conoscitore della Bibbia e della religione. Ma gli manca qualcosa. E per questo va da Gesù.

Domenica 14 giugno 2020, II Domenica dopo Pentecoste

Se sto male nel corpo, anche lo spirito soffre (Gv 6, 51-58)

In questa Domenica, non celebreremo come gli altri anni con una solenne processione la festa del Corpo e del Sangue del Signore, a causa dei problemi della pandemia ancora in corso.
Questa festa nasce dal miracolo di Bolsena a cui dobbiamo il duomo di Orvieto.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo